Videointerviste

Sempre più numerosi i dati a supporto dell’impiego della dieta Mima-digiuno nella cura del cancro. Di qualche settimana fa la pubblicazione su Nature Communications di uno studio pre-clinico che evidenzia l’efficacia di un’associazione di questo protocollo dietetico con alte dosi di vitamina C, in concomitanza alla chemioterapia, in tumori con K-Ras mutato. Molto, però, arriva anche dalla clinica, con gli ultimi dati pubblicati nei giorni scorsi di uno studio olandese su pazienti con Ca mammario.

È stato recentemente pubblicato su Foods un lavoro scientifico che ha preso in esame la qualità nutrizionale delle cosiddette bevande vegetali, spesso chiamate impropriamente latti vegetali. L’analisi ha confrontato i prodotti tra loro e con il latte vaccino.

Fabrizio Angelini, massima autorità in Italia in tema di nutrizione per gli sportivi, consulente di importanti squadre e di atleti professionisti, ci parla del suo nuovo libro “Dieta&Running (Ed. Rizzoli), prezioso per imparare a comportarsi a tavola al fine di migliorare le proprie performance.

Il microbioma è parte integrante dei nostri meccanismi di difesa. Senza, infatti, il sistema immunitario non funziona in maniera appropriata. Risultati preliminari suggeriscono che i pazienti che hanno un’alimentazione ricca di fibre mostrano una migliore risposta all’immunoterapia anti-tumore.

Branca della mindfulness, oggi praticata in quasi tutti gli ospedali americani con protocolli finalizzati alla cura del dolore cronico, la Mindful eating vanta una validità comprovata nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare, principalmente quelli da alimentazione incontrollata come il Binge eating disorder.

L'efficacia di questo carotenoide nel contesto di malattie della retina, disturbi della superficie oculare, uveite, cataratta e astenopia è riportata in numerosi studi sugli animali e sull'uomo, che evidenziano la sua capacità di modulare diverse vie metaboliche, ripristinando successivamente l'equilibrio omeostatico cellulare. Per massimizzare i suoi effetti terapeutici multitarget, sono necessari ulteriori studi clinici a lungo termine al fine di definire il dosaggio appropriato, la via di somministrazione e l'esatta composizione del prodotto finale.

Pagina 5 di 18
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…