Dieta e rischio cognitivo

16 Febbraio 2022

Pubblicato in Videointerviste

Ligia Dominguez
Università “Kore” - Enna

 

Diversi sono i fattori chiamati in causa che concorrono al deterioramento cognitivo e alla demenza in età avanza. Tra questi, sicuramente gli stili di vita, a partire dall’alimentazione. A oggi non esistono terapie farmacologiche utili al trattamento e diventa pertanto necessario puntare la gran parte degli sforzi sulla prevenzione. Per quanto riguarda la dieta, sono stati studiati diversi modelli alimentari, alimenti e nutrienti, con alcuni risultati incoraggianti e altri deludenti. Il pattern dietetico vincente è sicuramente quello della dieta mediterranea, stando a dati oggi disponibili. I vegetali si confermano tra i più protettivi, insieme a olio d’oliva e frutta fresca e secca. Sul fronte integratori, c’è ancora bisogno di molta ricerca clinica che ne indaghi gli effetti.

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…