Dieta mediterranea utile scudo per gravidanze sicure e scevre da complicanze. A segnalarlo, uno studio pubblicato di recente su Jama network open su circa 8 mila donne primipare, facenti parte della più ampia coorte del Nulliparous pregnancy outcomes study: monitoring mothers-to-be, arruolate tra il 2010 e il 2013.

La somministrazione di probiotici durante la gravidanza, precisamente nel terzo trimestre sembra rivelarsi una strategia promettente per prevenire e ridurre la colonizzazione vagino-rettale da streptococco del gruppo B (Gbs), mostrando anche un profilo perinatale sicuro. Queste le conclusioni di una revisione sistematica e metanalisi pubblicata di recente su Nutrients, coordinata da Daniela Menichini, del dipartimento di Scienze biomediche, metaboliche e neurali, Università di Modena e Reggio Emilia.

Un’integrazione di vitamina D in gravidanza riduce sensibilmente il rischio che il neonato sviluppi dermatite atopica nel primo anno di vita, in particolare nei bambini allattati al seno per più di un mese. Questi i risultati di un trial clinico randomizzato, controllato in doppio cieco, condotto da un team dell’Università di Southampton e pubblicato sul British journal of dermatology.

Una supplementazione di colina in gravidanza potrebbe rivelarsi un’utile strategia per aumentare le quantità ematiche di Dha (Acido docosaesaenoico), acido grasso Omega-3 essenziale per lo sviluppo cerebrale, cognitivo e visivo del nascituro. Questi i risultati di uno studio pubblicato di recente sull’American journal of clinical nutrition, che fa luce su alcuni meccanismi legati alla biodisponibilità di Dha.

Pagina 1 di 7
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…