L’uso regolare di integratori di olio di pesce potrebbe avere ruoli diversi in ambito cardiovascolare: rischioso in caso di persone sane, protettivo in presenza di malattia cardiovascolare. A suggerirlo, i risultati di un ampio studio a lungo termine, pubblicato sul BmjMedicine rivista open access del gruppo British medical journal.

La dislipidemia aterogena è una frequente condizione dismetabolica caratterizzata da aumentato rischio cardiovascolare, definita dalla associazione di ridotta colesterolemia Hdl (Hdl-C<40 mg/dL nell’uomo e <50 mg/dL nella donna), aumentata trigliceridemia (Tg>150 mg/dL) e colesterolemia Ldl (Ldl-C) normale o aumentata, ma con capacità aterogena maggiore a causa della ossidazione delle Ldl e delle loro caratteristiche strutturali (sono “piccole e dense”). La dislipidemia aterogena fa parte dei criteri diagnostici della sindrome metabolica ed è spesso presente in persone con obesità e prediabete o diabete mellito tipo 2 (Dmt2).

Benefici dagli acidi grassi Omega-3 nei soggetti diabetici. A evidenziarlo, uno studio da poco pubblicato sul Journal of clinical endocrinology and metabolism, tra i primi a fare chiarezza su un aspetto ancora poco studiato legato all’impiego di Omega-3 nel regime dietetico di chi soffre di diabete.

Gli acidi grassi Omega-3 sono in grado di rallentare la progressione delle lesioni potenzialmente fatali della fibrosi polmonare e ritardare la necessità di trapianti di polmone? Una risposta a questa domanda è stata data da uno studio, pubblicato su Chest, che ha esaminato l'associazione tra livelli plasmatici di Omega-3 e progressione della fibrosi polmonare, valutando anche l’intervallo di tempo che i pazienti avrebbero potuto trascorrere senza necessità di un trapianto polmonare. Dallo studio è emerso che livelli più elevati di Omega-3 erano associati a una migliore funzionalità polmonare e a una sopravvivenza libera da trapianto più lunga.

Pagina 1 di 14
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…