La salute di stomaco, fegato e intestino si cura a tavola

Sempre più persone soffrono di fastidi legati all'alimentazione, quali, per esempio, reflusso, alitosi, bruciore di stomaco, steatosi, calcolosi biliare, senza dimenticare la celiachia e le allergie e intolleranze alimentari. Spesso si ricorre a pastiglie e compresse che risolvono poco se, al tempo stesso, non intervengono variazioni di dieta e stile di vita.

Occorrono, scrive il gastroenterologo Salvatore Ricca Rosellini ne Il grande libro per la salute di stomaco, fegato e intestino (L'Età dell'Acquario, 388 pp.; 22 Euro), una crescente consapevolezza delle necessità del nostro apparato digerente e una conoscenza più approfondita degli alimenti di cui ci nutriamo.

Soltanto così si può riuscire a limitare il consumo di cibi “pericolosi” quali fritture, formaggi stagionati, carni rosse, insaccati, bibite zuccherate, cibi conservati o in scatola, dolci, alcol, caffè, privilegiando i cereali integrali, la verdura, i legumi e la frutta.

Seguendo le indicazioni di questo manuale, sarà facile per chiunque scegliere il cibo più adatto, organizzare al meglio i pasti della giornata, abbandonare sedentarietà e fumo, a tutto vantaggio della salute.

Inoltre, si comprenderanno meglio i vantaggi o i rischi rappresentati dal consumo di latticini o glutine, le opportunità di un’alimentazione vegetariana e come utilizzare al meglio i prodotti d'erboristeria e della fitoterapia.

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…