Un integratore alimentare a base arginina, creatina, L-carnitina, vitamine C ed E può aiutare a contrastare la sarcopenia da Covid-19. È quanto risulta da uno studio clinico, tutto italiano, condotto a Napoli e pubblicato sulla rivista Healthcare.

L'Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti digestivi ospedalieri (Aigo) ha nesso a punto un vademecum per suggerire come comportarsi nell’ordinare cibo da asporto e seguire un corretto regime alimentare. Nel mondo occidentale una persona su quattro fa ricorso al cosiddetto food delivery almeno una volta la settimana e con l’emergenza in corso la tendenza è di una crescita ancora più netta.

Prebiotici, probiotici, microbioma: quale futuro? Se ne discuterà nelle tre giornate di lavoro virtuale di Probiota 2021, in programma dal 9 all’11 febbraio prossimi.

Tra i 27 Paesi membri dell’Unione europea l’Italia è quello che, da inizio pandemia, ha emesso il maggior numero di provvedimenti contro infrazioni legate a messaggi e comunicazioni fuorvianti sull’impiego di integratori contro Covid-19. A inizio dicembre, la Dg Sante, ovvero la Direzione generale per la salute e la sicurezza alimentare della Commission europea, ha quantificato in 600 il numero totale di contestazioni dei singoli Paesi a pubblicità ingannevoli. Di queste, ben 205 si sono registrate solo in Italia, seguita da Germania (61), Paesi Bassi (53), Francia (46) e Repubblica Ceca (42).

Pagina 1 di 5
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…